Acido ialuronico e tossina botulinica: le cose da sapere

Acido ialuronico e tossina botulinica: due trattamenti non chirurgici e molto in voga per donare un aspetto più tonico e luminoso alla pelle. Tuttavia, è sconsigliato prenderli alla leggera e affidarsi a non professionisti del settore in cambio di un servizio economico. Prima di decidere di sottoporsi a questo tipo di trattamento è infatti indispensabile conoscerne bene ogni aspetto e affidarsi ad un professionista che abbia anche una completa conoscenza dell’anatomia umana.

acido ialuronico e tossina botulinica

Acido ialuronico e tossina botulinica: le differenze

L’acido ialuronico ha un effetto riempitivo e ha la capacità di donare alla pelle resistenza, elasticità e idratazione. Viene iniettato nella zona interessata con l’uso di appositi aghi molto sottili e la sua formula in gel va a riempire il solco della ruga (o l’area interessata) con un effetto correttivo immediatamente visibile. L’acido ialuronico si riassorbe nel tempo e mediamente il trattamento va ripetuto ogni circa 6 mesi. La tossina botulinica viene utilizzata per cancellare i segni del tempo: infatti essa fa in modo che la ruga d’espressione non diventi cicatriziale (e che si trasformi in solco). Inoltre ha un ruolo preventivo poiché grazie al suo potere paralizzante blocca il rilascio del neurotrasmettitore acetilcolina e riduce l’insorgere di nuove rughe.

Acido ialuronico e tossina botulinica: effetti collaterali

acido ialuronico e tossina botulinica

Sia che si tratti di trattamenti non invasivi o di sostanze naturali come l’acido ialuronico, gli effetti collaterali e le possibili complicanze ci sono. Non è tanto la sostanza iniettata a rappresentare un rischio, quanto il modo in cui questa viene somministrata. Va tenuto presente infatti che il viso è una zona ad alta densità di nervi che se interessati in modo scorretto da un’iniezione possono condurre a gravi conseguenze, fra cui la perdita della vista o trombosi arteriose. Per questa ragione è fondamentale che a somministrare il trattamento sia un medico specializzato con una conoscenza scientifica dell’anatomia del viso, diffidando dai centri estetici che propongono trattamenti a basso costo.

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità in tema di chirurgia plastica e medicina estetica segui Laura Cavarra su Instagram e su Facebook 

Post Correlati

Leave a comment