Il percorso per diventare chirurgo plastico è lungo e complesso, e prevede lunghi anni di studio e formazione.

Il mio percorso è cominciato con gli studi in Medicina e Chirurgia e la specializzazione in Chirurgia Plastica. Concluso il percorso di studi ho proseguito la mia formazione professionale presso diversi Centri medici all’avanguardia nelle più importanti capitali europee. Fra questi l’Hôpitaux Universitaires Henri Mondor di Parigi, il Sainte-Anne Hospital di Parigi e il Charing Cross Hospital di Londra.

CHIRURGO_PLASTICO_CATANIA

Sono state esperienze lavorative fondamentali, che mi hanno portata ad ampliare la mia visione sul lavoro e sul ruolo del chirurgo plastico e mi hanno preparata a molti tipi di interventi che un medico con questa specializzazione potrebbe trovarsi a dover affrontare. Ma, soprattutto, mi hanno portata ad interagire con tanti pazienti diversi, non soltanto per via delle loro peculiari caratteristiche caratteriali, ma anche per via dei diversi approcci alla chirurgia plastica.

Oggi sono chirurgo plastico a Catania, dove visito privatamente ed eseguo interventi chirurgici presso alcuni centri clinici d’eccellenza della regione. Seguo e supporto i miei pazienti in tutte le fasi del cambiamento: dalla anamnesi iniziale, fino al recupero post operatorio, fornendo uno scrupoloso supporto clinico ma anche un solido sostegno psicologico che, grazie all’esperienza fatta non soltanto a livello professionale, ma anche a livello umano, ho capito essere fondamentale. Essere chirurgo plastico significa anche avere la sensibilità di comprendere l’aspetto emotivo dei pazienti e la capacità di saperli supportare durante il percorso che si è deciso di intraprendere.

Ciò che ho capito grazie alla mia esperienza professionale, è che il mio compito di professionista è anche quello di allontanare i pregiudizi sulla chirurgia plastica e che, per farlo, è necessario lavorare rispettando la mia filosofia: ovvero di accompagnare i pazienti nel percorso per ritrovare l’armonia con loro stessi e con il loro corpo.

Nonostante al giorno d’oggi la chirurgia plastica non sia più una novità né un tabù, la maggior parte delle persone è ancora portata a pensare che riguardi interventi utili soltanto ad esaudire “piccoli capricci” per diventare più attraenti nei confronti dell’altro sesso (e non importa che il paziente sia un uomo o una donna: entrambi peccano spesso e volentieri di vanità). Per me, al contrario, ciò a cui serve davvero la chirurgia plastica è far sentire a proprio agio ogni persona con il proprio corpo. L’obiettivo che cerco di raggiungere da quando porto avanti la mia professione, è proprio realizzare con ogni paziente un percorso che sia costruito sulla misura del suo corpo e dei suoi desideri, così da arrivare insieme ad un risultato che lo rispecchi. Per questo ogni trattamento di chirurgia plastica e medicina estetica viene realizzato con un risultato quanto più possibile personale e naturale.

Essere un chirurgo plastico è per me motivo di orgoglio: vedere i miei pazienti ritrovare l’armonia con loro stessi, felici dei risultati, con il piacere di guardarsi allo specchio è per me il risultato migliore.

 

 

Post Correlati

Leave a comment