Chirurgo plastico: come scegliere il professionista più adatto a te.

Scegliere di sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica non è mai facile né immediato. Ci sono molti dubbi e paure al riguardo, tanti fattori esterni e/o personali che giocano un ruolo fondamentale nella scelta del proprio chirurgo plastico di fiducia. Da un lato, infatti, c’è la paura – soprattutto nelle donne e negli uomini che decidono di sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica quando non sono più giovanissimi – che la scelta sia vista come inconsueta e “bizzarra”.  Dall’altro lato entrano in gioco anche fattori psicologici e aspetti caratteriali del futuro paziente. Domande come “Ne ho davvero bisogno?” “Ne varrà la pena?” “Farà male?” “E se dovessi non piacermi, dopo?” sono tra quelle che più frequentemente ronzano nella testa di qualcuno che decide di avvalersi della chirurgia plastica per migliorare qualcosa del proprio aspetto e di conseguenza, il proprio rapporto con se stessi. Spesso, quando le paure sono più forti del resto, è facile intuire che la motivazione dietro la scelta sia davvero poca, e in quel caso, sarebbe dovere del chirurgo plastico sconsigliare l’intervento. Se le motivazioni che spingono a fissare un incontro con il chirurgo plastico, al contrario, risultano talmente forti da rappresentare addirittura un miglioramento nella vita del paziente, il discorso è ben diverso. In quel caso la domanda non è più: “Voglio farlo davvero?” ma “A quale chirurgo dovrei rivolgermi?”

chirurgo_plastico_catania

Il chirurgo plastico: una guida nel ritrovamento della bellezza e dell’armonia

Quando si decide di affrontare un intervento di chirurgia plastica lo si fa principalmente per modificare qualcosa del proprio corpo che non si riesce più ad accettare, tanto da sentirsi inadeguati e a disagio con sé stessi e con gli altri.  Lo stato emotivo in cui si affronta il primo consulto col chirurgo plastico è di solito molto delicato, e per questo una delle prime caratteristiche da ricercare nello specialista a cui affidarsi dovrebbe essere proprio la comprensione di quello stato emotivo e la capacità di riuscire ad intercettare le sue paure e le esigenze che hanno spinto l’individuo che ha di fronte a richiedere un consulto. Al di là dell’aspetto umano però, vi sono naturalmente dei dati più concreti da tenere in considerazione per scegliere il chirurgo plastico più adatto alle proprie esigenze. Uno di questi è senza dubbio la professionalità. È sempre meglio affidarsi a medici che hanno una comprovata esperienza nel campo della chirurgia plastica e che siano chirurghi plastici specialisti nel settore, non soltanto dei medici a titolo generico. In questo senso, informarsi sulla carriera del medico che si è scelto e sugli interventi che ha compiuto prima del vostro, è un ottimo modo per accertarsi della sua professionalità. Importante è anche capire quali siano il gusto e la sensibilità estetica del medico. Per farlo è necessario discutere approfonditamente delle ipotesi di risultato dell’intervento con l’ausilio di immagini, schemi e fotografie. È importante che il medico sappia esporre in modo chiaro al paziente non soltanto i risultati finali, ma anche le modalità di svolgimento dell’intervento e il percorso post-operatorio che si dovrà affrontare. Solo in questo modo sarà possibile comprendere se c’è affinità tra le proprie aspettative e desideri e la progettazione del chirurgo plastico. Comprendere dunque, se l’intervento proposto dal chirurgo combacia con i passi che il paziente è disposto a fare e se è in linea con il risultato finale che esso desidera. Infine, non meno importante è che il medico a cui si è deciso di rivolgersi abbia la fiducia totale del paziente. Sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica è già un avvenimento impegnativo a livello emotivo, farlo con qualcuno di cui si sente di potersi fidare è una parte fondamentale senza alcun dubbio.

Post Correlati

Leave a comment