Lo Studio Medico della Dottoressa Cavarra aderisce al protocollo di sicurezza  

biostimolazione

Biostimolazione: tutto quello che devi sapere

Lo stress della vita di ogni giorno, il passaggio dal freddo al caldo sono nemici della nostra pelle ed hanno come conseguenza un inevitabile rilassamento del tessuto del derma, la perdita di elasticità e pelle eccessivamente secca.

Il rimedio esiste. Trattamento innovativo che ha preso piede negli ultimi anni, la biostimolazione fa parte della Medicina estetica ed è uno di quegli interventi mininvasivi che serve a ringiovanire la pelle e ridarle un aspetto estetico e strutturale migliore, più turgido ed elastico.

Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è la biostimolazione e come funziona?

La biostimolazione consiste in vere e proprie microiniezioni di sostanze utili al nostro derma come l’acido ialuronico, aminoacidi e vitamine al di sotto dell’epidermide così da attivare i fibroblasti a produrre materia prima che servirà ad aiutare le cellule del derma a riattivarsi.

Questo mix di sostanze viene generalmente iniettato attraverso un ago sottile monouso e varia a seconda del tipo di pelle. Il trattamento dura meno di un’ora, generalmente 45 minuti e non è per niente doloroso.

Dopo il primo, è consigliabile sottoporsi ad una seconda seduta dopo 20-30 giorni e seguire questo primo ciclo per tre mesi consecutivi.

Quali zone del corpo possono essere sottoposte a biostimolazione?

La biostimolazione può esser effettuata sulle zone maggiormente interessate da invecchiamento quali il viso, il décolleté, il collo, i glutei ed il cuoio capelluto.

I benefici della biostimolazione

Oltre ad avere effetti positivi a livello estetico donandoci una pelle più giovane e bella, la biostimolazione agisce anche a livello strutturale. In particolare:

  • Le vitamine presenti nel mix di sostanze contribuiscono a nutrire il derma e lo strato epidermico.
  • La pelle è più idratata.
  • Stimolazione del collagene ossia quella proteina che serve a conferire un aspetto più tonico alla pelle.

Gli effetti collaterali della biostimolazione

In generale, questa tecnica di ringiovanimento della pelle non presenta effetti collaterali tanto che non sono necessarie particolari precauzioni. Gli unici effetti indesiderati non sono destinati a durare a lungo, generalmente uno o due giorni, e sono legati alla comparsa di rossore o gonfiore alla pelle.

Cosa fare dopo il trattamento: come far durare i risultati più a lungo

Naturalmente anche noi dobbiamo fare la nostra parte se vogliamo che i risultati del trattamento durino più a lungo attraverso alcuni atteggiamenti e comportamenti.

In particolare, dovremmo cercare di:

  • Evitare di fumare. Sembra infatti che il fumo provochi alterazioni del collagene e inibisca la produzione di vitamine.
  • Seguire uno stile di vita sano ed evitare eccessi.
  • Sottoporci ad un nuovo ciclo di trattamenti di almeno 4-6 sedute al fine di rinnovare gli effetti.

Se stai cercando un chirurgo estetico a Catania in grado di consigliarti il trattamento su misura al tuo tipo di pelle, contatta pure Laura Cavarra.

 

Leave a comment