Cosa devi sapere quando scegli un Intervento di Riduzione del Seno

Hai deciso. Il tuo seno grande e cadente è stato per troppo tempo protagonista indiscusso della tua esistenza fino a condizionarla un po’ troppo e adesso vuoi sottoporti ad un intervento di riduzione del seno.

Dopo anni di lotte a causa del tuo seno troppo grande credi sia arrivato il momento di ricorrere alla chirurgia plastica così da renderti la vita più leggera senza dover per forza fare fatica eccessiva quando svolgi semplici azioni quotidiane come l’attività fisica in palestra o dormire la notte.

Ci sono alcune cose che devi valutare quando scegli di sottoporti ad un intervento di questo tipo. Vediamole insieme

Chi può sottoporsi all’intervento di riduzione seno

L’ intervento a cui dovrai sottoporti si chiama intervento di mastoplastica riduttiva ed è adatto in queste situazioni:

  • Nel caso in cui tu soffra di gigantomastia o mammelle grosse, una condizione in cui si ha un aumento estremo delle mammelle. Tale condizione causa fastidiosi problemi come mal di testa, dolori alla zona lombare e al collo che rendono difficile il normale svolgimento delle attività quindi a lungo andare è necessario porvi rimedio.
  • Seni dalla forma diversa.
  • Coloro che soffrono costantemente di mal di schiena, problemi respiratori e ulcere cutanee proprio a causa di un seno troppo grosso.
  • Chi a causa di questa condizione fisica vive una situazione di ansia e disagio perenne.

La fase pre-operatoria

Prima di accedere all’intervento, verrai sottoposta ad alcuni esami specifici che servono a valutare sia il tuo stato di salute e l’assenza di patologie che possono essere un ostacolo all’operazione, sia le condizioni del tuo seno attraverso l’analisi degli esami mammografici.

La fase post-operatoria

L’intervento di riduzione del seno viene praticato in anestesia totale e dura alcune ore.

Dopo l’operazione avrai bisogno di un periodo di convalescenza di alcuni giorni. Dopo una settimana sarai già in grado di riprendere in mano gran parte delle attività della vita quotidiana.

Dovrai aspettare un mese prima di essere in grado di svolgere attività che richiedono sforzi fisici o tornare in palestra.

Importante: se sei una fumatrice dovrai rinunciare al tabacco il mese prima dell’intervento e almeno per due settimane dopo l’intervento perchè allunga i tempi di guarigione.

I rischi della mastoplastica riduttiva

Se ti stai chiedendo quali possano essere i rischi di questa operazione, stai tranquilla.

Le tecniche all’avanguardia che si utilizzano oggigiorno fanno sì che si tratti di un intervento a rischio quasi nullo.

I fastidi associati a questa operazione, davvero variabili da caso a caso, hanno principalmente a che vedere con le cicatrici che l’intervento potrebbe lasciare sul tuo corpo o la comparsa di infezioni.

Di sicuro rivolgersi a chirurghi che hanno esperienza nel settore e conoscono bene come svolgere l’operazione in modo sicuro e professionale riduce al minimo i rischi.

 

Post Correlati

Leave a comment