La liposcultura è un intervento di chirurgia plastica tra i più all’avanguardia, e viene eseguito per rimodellare il corpo attraverso la rimozione locale delle cellule adipose e il riposizionamento della pelle e del muscolo.

Capita ai meno informati di confondere questo intervento con quello della liposuzione, ma tra le due pratiche esiste una notevole differenza.

Vediamo in cosa consiste esattamente la liposcultura e quando è più indicato eseguire questo intervento.

 liposcultura_catania

Liposcultura: cos’è e quando eseguirla

La liposcultura è un intervento di chirurgia plastica che viene eseguito soprattutto quando le quantità di grasso da rimuovere non sono particolarmente abbondanti. Questo perché, a differenza della liposuzione, la liposcultura ha il compito di rimodellare e ridefinire le zone specifiche su cui interviene, dando alla silhouette una forma, più definitiva e armoniosa e che non presenti le piccole imperfezioni causate dai piccoli accumuli di adipe che vanno a concentrarsi su cosce, fianchi, glutei e addome in particolar modo.

Si può dire che la liposcultura rappresenti in un certo senso un’evoluzione rispetto alla liposuzione dal punto di vista tecnico, poiché si avvale di cannule dal diametro inferiore che rendono la procedura ancora meno invasiva.

La liposcultura consente inoltre non soltanto di eliminare il tessuto adiposo in eccesso, ma di ottenere un rimodellamento della figura corporea più mirato e preciso. L’intervento può essere eseguito senza particolari controindicazioni anche su parti del corpo sulle quali, con la liposuzione, sarebbe più complicato intervenire, ovvero:

 

  • Polpacci;
  • Ginocchia;
  • Caviglie;
  • Collo;

 

I risultati ottenuti con la liposcultura sono quasi sempre soddisfacenti per i pazienti che la scelgono, e soddisfano le pienamente le loro aspettative e, per questo motivo, l’intervento viene scelto da un numero sempre maggiore di persone che, a seguito di un consulto con il chirurgo plastico prescelto, decidono di sottoporsi alla procedura per ritrovare il giusto equilibrio con il proprio corpo.

 

Liposcultura: l’esperienza dei pazienti

Normalmente dopo aver asportato l’adipe in eccesso con un intervento di liposcultura, i pazienti dovranno impegnarsi ad indossare delle guaine contenitive per un mese circa. Nelle fasi post-operatorie possono comparire lievi fastidi e lividi, che comunque sono destinati a sparire nel giro di un paio di settimane. Anche i gonfiori, tendono a sparire completamente nel giro di qualche mese. Solitamente per un intervento di liposcultura più importante a livello di estensione e di quantità del grasso rimosso, sono necessari 6 mesi affinché si giunga al risultato finale dell’intervento. Ecco perché è importante preparare il paziente, dal punto di vista clinico e psicologico, ad affrontare non solo il momento dell’intervento ma anche le fasi immediatamente successive. Pazienza e costanza nel seguire i consigli del chirurgo plastico sono requisiti fondamentali per il proprio benessere, fisico e mentale, nonché per una riuscita ottimale del risultato finale dell’intervento. Nelle 48 ore successive all’intervento, per esempio si raccomanda sempre riposo assoluto. Così come si consiglia dopo 5 giorni una ripresa graduale delle normali attività, purché non siano eccessivamente gravose e traumatizzanti per il corpo. Allo stesso seguire successivamente all’intervento una sana alimentazione e una regolare attività fisica, garantirà i risultati permanenti di questa procedura chirurgica.

Segui la Dott.ssa Laura Cavarra anche su Facebook e Instagram.

Post Correlati

Leave a comment